UNA GIORNATA PIENA DI GRAZIA

Lettere di risonanza alla visita di Papa Francesco del 25 Marzo 2017


Carissimi,

la bellissima esperienza di incontro con Papa Francesco sabato 25 marzo a Monza e S.Siro lascia un segno incancellabile nella memoria spirituale della nostra Parrocchia di S.Maria del Rosario.

La preparazione svolta, i discorsi ascoltati, gli insegnamenti ricevuti sono un dono immenso per tutti e occorre avere il coraggio di “fermarsi” per lasciare uscire dal profondo di noi stessi tutti i sentimenti, i pensieri e gli spunti ricevuti da questo storico evento.

In accordo con il Consiglio Pastorale, vorremmo avviare una fase di ascolto e condivisione delle risonanze spirituali avute, così che, anche per i posteri, rimangano nella storia di fede della nostra comunità tutte le consolazioni dello Spirito e della Chiesa ricevute.

Chiunque voglia quindi scriverci un pensiero o raccontarci un’intuizione di fede ricevuta può mandare il tutto all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Sarà un dono per tutta la comunità….

Che la visita del Papa prolunghi la sua eco di fede in maniera permanente in tutti noi…

Con riconoscenza

Don Marco Borghi


 Buonasera,

volevo lasciare la mia emozione nell’aver partecipato alla visita del Papa Francesco presso lo stadio San Siro di Milano e l’importanza per me di “esserci e di poterci essere”.

Ringrazio di cuore tutti gli organizzatori che hanno reso possibile l’evento e l’idea di fare un piccolo cammino di pellegrinaggio per raggiungere il luogo di incontro.

L’ambiente è stato gioioso e allegro ed i nostri figli erano molto emozionati, si avvertiva dalla luce dei loro occhi.

Per noi adulti molto spesso presi da mille impegni, una giornata simile la porteremo per sempre nei nostri migliori e irripetibili ricordi.

L’emozione maggiore è stata quella di vedere levarsi nel cielo azzurro tanti palloncini colorati, ho avuto una grande emozione avendo da poco perso un caro affetto perché ho immaginato il suo spirito levarsi al cielo e come il suo, anche i sogni dei nostri figli che vediamo giorno dopo giorno crescere e che vorremmo vedere sempre gioiosi e felici.

Si apprezza il bene quando vi sono contrapposizioni forti, la preghiera è uno strumento per meditare e aprire il nostro cuore e rivolgere un pensiero a chi non è più con noi vivendo ogni attimo della nostra vita nella gioia, nell’amore e nel dolore.

Arch. Nicola Patimo

 

Chi è online

Abbiamo 18 visitatori e nessun utente online

Siamo in rete dal 14/5/2001

Il nostro sito usa i cookie per poterti offrire una migliore esperienza di navigazione. I cookie che usiamo ci permettono di conteggiare le visite in modo anonimo e non ci permettono in alcun modo di identificarti direttamente. Clicca su OK per chiudere questa informativa, oppure approfondisci cliccando su "Cookie policy completa"