Giornata Mondiale di preghiera per le vocazioni: “Sospinti dallo Spirito per la missione”

Domenica 7 maggio celebriamo la 54ma Giornata Mondiale di preghiera per le vocazioni. E’ stato il beato Paolo VI nel 1964 a volere questo appuntamento annuale per tutta la Chiesa. Papa Montini aveva intuito bene, di fronte ai nuovi orizzonti della evangelizzazione e ai processi di secolarizzazione, la necessità di risvegliare nel popolo di Dio l’importanza di pregare per il dono delle vocazioni, in particolare al sacerdozio e alla vita consacrata. Siamo indubbiamente in un tempo segnato da individualismo e indifferenza che non favorisce percorsi vocazionali. Occorre anche qui, come ci ricorda l’Arcivescovo Angelo, che la fede generi una nuova mentalità, educando a sentire la vita stessa come vocazione, come dono e compito. Papa Francesco per la Giornata mondiale di quest’anno ha scritto un messaggio intitolato “Sospinti dallo Spirito per la missione”; ci mette così di fronte alla dimensione missionaria della chiamata cristiana. La vita si realizza non se la tratteniamo, chiudendoci in noi stessi, ma se la mettiamo al servizio del Vangelo e dell’amore. Da questo messaggio di papa Francesco la Chiesa italiana ha proposto per la giornata mondiale di quest’anno il tema: “Vocazioni e santità: io sono una missione”. Ecco il contenuto per questa giornata! Pregare perché ciascuno scopra la vita come vocazione alla santità, alla pienezza dell’amore in Cristo (LG 42); pregare perché, soprattutto i giovani, scoprano la bellezza di una vita presa totalmente a servizio del regno di Dio. In effetti, la giornata mondiale di quest’anno acquista un’importanza speciale per i giovani. Papa Francesco ha deciso di dedicare la prossima Assemblea del Sinodo dei Vescovi ai giovani (2018), al loro rapporto con la fede e il discernimento vocazionale. E’ decisivo, infatti, riscoprire la bellezza di una fede viva, capace di intercettare i desideri più profondi del cuore, rendendo possibile l’avventura di lasciarsi “mandare” da Gesù in tutti gli ambiti della vita quotidiana, ad essere testimoni profetici della vita buona del Vangelo.


+ Paolo Martinelli


 

Lettera di ringraziamento del card. Angelo Scola dopo la visita di papa Francesco

Milano, 3 aprile 2017
Pr. 33/COM_SOC/2017

Gentilissimo,

invio in allegato la lettera di ringraziamento di S.E. card. Angelo Scola, Arcivescovo di Milano, a tutti coloro che hanno animato, partecipato, vissuto la visita del Santo Padre a Milano lo scorso 25 marzo, per la pubblicazione sui vostri strumenti di comunicazione parrocchiali.

Scarica il documento PDF

Un cordiale saluto,

don Davide Milani
Responsabile Comunicazione
Arcidiocesi di Milano
Portavoce card. Angelo Scola


 

25 marzo 2017 - Visita a Milano di Papa Francesco

Scarica il documento PDF


- 18 giorni all'arrivo di papa Francesco

- 18 giorni alla Visita di Papa Francesco | Sabato e domenica le Giornate delle adesioni | Posso portare un seggiolino? Tutte le risposte alle domande più frequenti

 

 

 

 

SABATO E DOMENICA LE GIORNATE DELLE ADESIONI

Le parrocchie della Diocesi organizzano, sabato 11 e domenica 12, le “Giornate delle adesioni”. Due giorni di raccolta iscrizioni per far sì che la Messa con Francesco sia davvero per tutti, come da desiderio del Pontefice. Per due giorni, i Rol allestiranno dei banchetti per le adesioni nelle sale della comunità, negli oratori, nei luoghi di incontro. Clicca qui per saperne di più.

 

POSSO PORTARE UN SEGGIOLINO ALLA MESSA CON IL PAPA? QUANTO DOVRÒ CAMMINARE? TUTTE LE RISPOSTE

È online un articolo che risponde alle domande più frequenti: lo trovate cliccando qui. Chiarisce alcuni interrogativi logistici sia riguardo al tragitto da compiere per raggiungere il Parco di Monza sia riguardo ciò che si può portare, oppure no, nell’area. Ulteriori informazioni saranno sul sito nei prossimi giorni.                                                   

 

SOSTIENI L'EVENTO CON UNA DONAZIONE

Partecipare alla Messa con il Papa è gratuito. Ciascuno può però contribuire alle spese sostenute dalla Diocesi: cliccando qui si trovano tutti i dati per donare con bonifico oppure, online, con carta di credito.

 

LEGGI ONLINE IL NUOVO GIORNALE “BENVENUTO PAPA FRANCESCO”

Per raccontare l’attesa di papa Francesco a Milano, Avvenire e Famiglia Cristiana, in collaborazione con l’Ufficio comunicazioni sociali della Diocesi di Milano, lanciano il giornale gratuito “Benvenuto Papa Francesco”. Si trova nelle parrocchie e nei pressi delle principali stazioni della metropolitana milanese, ma anche online: clicca qui per leggerlo subito.

 

LA PREGHIERA DEI FEDELI DI QUESTA SETTIMANA

Ogni settimana, la Diocesi propone una Preghiera dei fedeli da recitare durante le Messe nelle parrocchie. Ecco il testo da utilizzare dal 12 al 18 marzo:

Per papa Francesco, che incontrerà l’Arcivescovo Angelo Scola, guida e pastore della nostra Arcidiocesi. Il loro abbraccio sia fonte di reciproca benedizione per il servizio reso alla Chiesa con grande dedizione, ti preghiamo.

 

LA CAPPELLA MUSICALE SISTINA CANTA SULLE TERRAZZE DEL DUOMO GIOVEDÌ 23 MARZO

In preparazione alla visita del Santo Padre del prossimo 25 marzo, la Cappella Musicale Pontificia “Sistina”, coro personale del Papa presente sin dai primi secoli della Chiesa, si esibirà eccezionalmente fra le volte del Duomo di Milano giovedì 23 marzo alle ore 19,30, diretta da Mons. Massimo Palombella, con l’interpretazione di 9 brani che seguono il cammino dell’Anno liturgico della Chiesa Cattolica, dal tempo di Avvento alla solennità dei santi Pietro e Paolo. L’ingresso è libero fino a esaurimento posti: clicca qui per i dettagli.

 

www.papamilano2017.it

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

La Chiesa: popolo di Dio in cammino nell’oggi

La Chiesa: popolo di Dio in cammino nell’oggi

La visita di Papa Francesco è l’occasione straordinaria per condividere un sogno e riscoprirci destinatari del dono di essere Popolo di Dio. Così si esprime il Pontefice nella sua Lettera apostolica Evangelii Gaudium:
“Sogno una scelta missionaria capace di trasformare ogni cosa, perché le consuetudini, gli stili, gli orari, il linguaggio e ogni struttura ecclesiale diventino un canale adeguato per l’evangelizzazione del mondo attuale, più che per l’autopreservazione”. (EG 27)
 
Tutti siamo invitati a dare il contributo utile a questa azione missionaria che permetta di annunciare il Vangelo dentro le pieghe di una quotidianità, oggi molte volte lontana e estranea alla Buona Notizia, per ignoranza, per pigrizia, per abitudine…
In particolare la parrocchia è la porzione di Chiesa più vicina alla vita della gente e, se si rende disponibile a lasciarsi trasformare dalla forza dello Spirito, può continuare a vivere in costante atteggiamento di “uscita” favorendo così la risposta positiva di tutti coloro ai quali Gesù offre la sua amicizia. Allo stesso modo la parrocchia può essere nel territorio “presenza ecclesiale, ambito dell’ascolto della Parola, della crescita della vita cristiana, del dialogo, dell’annuncio, della carità generosa, dell’adorazione e della celebrazione”
 
Dice ancora il Papa: “Attraverso tutte le sue attività, la parrocchia incoraggia e forma i suoi membri perché siano agenti dell’evangelizzazione. È comunità di comunità, santuario dove gli assetati vanno a bere per continuare a camminare e centro di costante invio missionario” (EG 28).
 
Nel lasciarci provocare da questo orizzonte missionario riscopriamo il fatto che tutta la Chiesa, in cui ogni battezzato è discepolo-missionario, è Popolo di Dio in cammino nell’oggi. La parrocchie e le comunità pastorali non sono solo “organizzazioni del sacro”, ma porzioni dell’unico Popolo di Dio, umile, beato e disinteressato, gratuito, aperto a tutti i popoli, segno del suo amore misericordioso nella quotidianità perché, come ci è stato più volte ricordato, il campo di Dio è il mondo.
L’incontro con il Papa sarà per ciascuno l’esperienza viva e concreta di questa dimensione profonda.
 
Valentina Soncini
Segretario Consiglio Pastorale Diocesano


 

Chi è online

Abbiamo 7 visitatori e nessun utente online

Siamo in rete dal 14/5/2001

Il nostro sito usa i cookie per poterti offrire una migliore esperienza di navigazione. I cookie che usiamo ci permettono di conteggiare le visite in modo anonimo e non ci permettono in alcun modo di identificarti direttamente. Clicca su OK per chiudere questa informativa, oppure approfondisci cliccando su "Cookie policy completa"